Nel cuore dell'Italia, sotto la Toscana ed Umbria e sopra Roma c'è "La Sabina".
La Sabina è stata una delle prime regioni Italiane ad essere riconosciuta come Denominazione di Origine Controllata (DOC - Sabina) per il proprio Olio Extravergine Sabina, e successivamente con la Denominazione di Origine Protetta (DOP - Sabina) come registrata con Reg. (the EEC) n°2081/92.


La Sabina è stata una delle prime aree olivicole italiane ad ottenere il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata (DOC - Sabina) con decreto del Ministero delle Risorse Agricole, Alimentari e Forestali del 29 Maggio 1995 pubblicato sulla G. U. 142/1995 e il riconoscimento nell'ambito della Comunità Europea della Denominazione di origine Protetta (DOP - Sabina) con Reg. (CEE) n°2081/92.Geograficamente la Sabina è collocata a nord di Roma, compresa tra il fiume Tevere, i monti Sabini, i monti Lucretili, la valle reatina e la regione Umbra. Il territorio è formato prevalentemente da paesaggi collinari, montagne e strette valli con caratteristici e storici borghi, castelli, abbazie e conventi.


In tutta la Sabina l'olivo è il protagonista indiscusso che l'antichissimo popolo dei Sabini incominciò ad impiantare e coltivare molto prima della fondazione di Roma.

Degli ulivi e dell'olio sabino ne parlavano già Orazio, Columella, Virgilio, Terenzio Varrone e ancora oggi vivono da protagonisti grazie alle caratteristiche climatiche, al terreno calcareo, permeabile, asciutto oltre alle tipiche varietà delle olive.

"Ulivo più grande d'Europa - Canneto Sabino"

A Canneto Sabino c'è l'ulivo più grande d'Europa, orgoglio della Sabina ; è possibile visitare l'ulivo seguendo le indicazioni turistiche presenti nella via Salaria.

FaLang translation system by Faboba

Frantoio Casali ® Via P. Tiburzi 45, San Polo di Tarano - Rieti - Italy Tel. +39 0765 608052